Mindfulness

 

Il termine mindfulness è la traduzione inglese della parola “sati”; questo termine, in lingua pali, significa “attenzione consapevole”. Si tratta, però, di una consapevolezza particolare e Jon Kabat-Zinn, professore di medicina presso la University of Massachusetts e precursore di questo approccio, la definisce attraverso queste parole “mindfulness significa prestare attenzione, ma in un modo particolare: a) con intenzione, b) al momento presente, c) in modo non giudicante”.

La mindfulness si è sviluppata a partire dagli insegnamenti delle meditazione buddista, adattati alla società occidentale ed è quindi priva delle componenti religiose che contraddistinguono gli insegnamenti buddisti, anche se ne possiamo rilevare l’impronta.

Anche la mindfulness, come il training autogeno, deve essere parte di un percorso più ampio in cui è stato definito a monte l’obiettivo. Questa tecnica, per essere efficace, richiede costanza, perseveranza e motivazione.

Numerose ricerche scientifiche hanno dimostrato gli effetti positivi della mindfulness come:

– aumento di attenzione, empatia, resilienza;
– maggiore capacità di gestione delle emozioni;
– riduzione delle depressione, dello stress e dell’ansia.

Proprio per questo la mindfulness può essere molto utile per migliorare la qualità della vita e il tono dell’umore. È stata dimostrato, inoltre, che questa tecnica risulta un’ottima alleata nella prevenzione delle ricadute della depressione e per il dolore cronico.

A darle ulteriore supporto ci sono anche le neuroscienze che hanno evidenziamo come la mindfulness sia in grado di aumentare il funzionamento delle aree prefrontali dell’emisfero sinistro, associate ad uno stile emozionale caratterizzato da emozioni positive.

Praticare mindfulness significa praticare consapevolezza, mantenendo il contatto con la realtà del qui e ora. L’attenzione consapevole della mindfulness permette di risvegliarsi dagli automatismi e permette, alle persone che la praticano con costanza, di godere appieno delle proprie potenzialità consce e inconsce.

Vuoi approfondire con un primo colloquio gratuito?

Vuoi conoscermi meglio?

Altri approcci che utilizzo:

Telefono: +39 340 2374939
Via Gian Battista Bazzoni, 12
20123 Milano